First 25

Maxus Evo 24

Categories: Tag:, , , , ,

MAXUS EVO 24 - Dotazioni standard

Scafo: laminazione in poliestere eseguita a mano. Gel coat Izoftal antiosmotico (Reihnold) a spruzzo colore bianco. Irrobustimento del fondo scafo, base sartiame e prua. Colore bianco.

Coperta e attrezzatura: laminazione in poliestere, sandwich realizzazione con tecnica Airex, superfici di calpestio antiscivolo, rinforzi in corrispondenza delle zone dell’attrezzatura, gel coat (Reihnold) a spruzzo colore bianco. Gavone di prua con spazio d’alloggiamento ancora. Finestrature laterali in polimetilmetacrilato. Tambuccio in polimetilmetacrilato con chiusure scorrevoli in laminato.  2 gavoni sulle sedute in pozzetto. Pulpiti di prua e di poppa, candelieri. Doppie draglie. Fitting in acciaio inossidabile lucidato. 2 winch Andersen 10 e due winch Andersen 10 con strozzascotte. 2 organizer tripli Spinlock e 2 stopper tripli Spinlok. 2 rotaie complete fiocco Bartos. Trasto di randa 1:4 Ronstar. Timone a barra.

Alberatura, sartiame e vele: albero in alluminio anodizzato attrezzato. Boma in alluminio anodizzato attrezzato. Crocette acquartierate con sartiame. Arridatoi 8 mm. Manovre fisse: strallo, strallo poppiero, sartiame in acciaio 4 mm. Manovre correnti (drizza randa, drizza fiocco, amantiglio, scotta randa e scotta fiocco, drizze regolazione timone, drizza deriva basculante. Randa full batten su carrelli, fiocco.

Zona di deriva: Zavorra interna. Deriva basculante laminata da 55 kg. (in acciaio innossidabile), su sistema di bozzelli Ronstan

Interni: gli interni sono realizzati su controstampi e il mobilio è in laminato. Paiolato. Cabina di prua aperta con cuccetta matrimoniale e mensole aperte. Divaneria e schienali imbottiti e mensole aperte in dinette. Copertura scassa di deriva e tavolo richiudibile e autobloccante in dinette. Top con lavello, mobiletti e mensole sulla sinistra. Locale bagno separato con porta, sulla destra. Cabina di poppa aperta con doppio matrimoniale. Set di materassi in per cabina di prua e cabina di poppa. Scaletta di accesso. Gavoni di stivaggio sotto cuccette e divanerie. Ampio vano di stivaggio in bagno.

Impiantistica: Impianto elettrico 12 V. Predisposizione posto batteria. 5 punti luce interni. Pannello interruttori a led con presa 12V. Pompa di sentina.

 

Documento non contrattuale. Ci si riserva il diritto di apportare senza obbligo di preavviso qualunque modifica sulle dotazioni standard e sul prezzo.

DETTAGLI

CaratteristicheValori
Lunghezza fuori tuttom. 8.25
Lunghezza scafom. 7.30
Larghezzam. 2.55
Pescaggio chigliam. 1.40
Pescaggio deriva mobilem. 0.32/1.35
Pescaggio doppia chigliam. 1.20
Peso a vuoto (aprox)kg. 1.950
Ballastkg. 380
MotorizzazioneFb/Eb
Potenza motore min/max4/10 kw – 8/18 kw
Cabine versione stdn. 2 open space
Posti letto versione stdn. 4+2
Bagno versione stdn. 1 separato
Altezza interna (apox)m. 1,88
Superficie velicam2 32.5
Altezza alberom. 10.28
ProgettistaArch Jacek Daszkiewicz

ALLEGATI

Ricevi via email, gratuitamente, il catalogo completo.

Documentazione Maxus Evo 24

Ricevi il catalogo completo via email

 

Video Maxus Evo 24 e test sailing

Maxus 26 Test Sailing Voile Magazine

Maxus Evo 24 Boat Tube

Maxus Evo 24 Boats.com Dusseldorf

Maxus Evo 24 by Catway

Maxus Evo 24 Russia (video amatoriale)

Maxus Evo 24 vs Maxus 26

Il Maxus Evo 24  è in linea con le attuali tendenze di yacht più grandi con interni contemporanei e linee tese e nervose. Riesce a equilibrare estetica, comodità e performance. 4 comodi posti letto con bagno separato. Una barca a vela moderna, carrellabile, familiare e economicamente sostenibile. La scommessa è vinta.

Velocità
Rifiniture
Motore

Il Maxus Evo 24  con scafo, coperta e interni ridisegnati è stata una best seller. Nel 2016 Northman al salone di Dusseldorf ha confermato le aspettative del salone di  Parigi di fine 2015. 

Il suffisso “Evo” (Evolution) è piuttosto fuorviante, si tratta infatti di una nuova barca, ma che è basata sul concept del suo predecessore. Una barca trasportabile, destinata alla navigazione in solitario e familiare, vivibile all’interno e facile da condurre, performante e contemporanea. Il nuovo look è coerente, semplice e moderno.

Il baglio di 2,55 metri è invariato, la lunghezza dello scafo è aumentata di 15 cm (7,35 m.). Il piano velico si è arricchito di 2 metri quadrati di vela, grazie alla maggior altezza dell’albero. Cambiano le linee di carena, con spigolo sulle murate e prua e poppa verticali, che rendono la barca nervosa e stabile.  L’Evo ha una tuga più moderna e aggressiva, un pozzetto dove l’aspetto ergonomico è stato esaltato e una finitura degli interni decisamente superiore, ora con legni più in linea con le nuove tendenze. Funzionalità e design di serie Evo rispecchiano l’eleganza della sorella maggiore, il Maxus 26 che è stato in nomination per l’European Yacht of the year 2016.

Progettato per la navigazione in solitario, il Maxus Evo 24 è veloce, sicuro e comodo da condurre in ogni  condizione. Una barca molto equilibrata che assicura buone prestazioni senza la necessità di un equipaggio esperto. Il pozzetto ergonomico consente all’equipaggio di navigare comodamente con le manovre rinviate in pozzetto. Un cruiser ideale per la navigazione costiera che vi può permettere di raggiungere isole e anfratti di basso fondale o virare senza complessi nelle regate locali.

Per il nuovo Maxus Evo 24 la versione standard prevede una deriva basculante, estremamente comoda anche per il trasporto, con pescaggio da 0.32 a 1.35 m. con ben 400 kg di zavorra in sentina. Una soluzione che permetterà di esplorare calette inaccessibili ad altre imbarcazioni, l’accesso ai porti poco profondi e gli ancoraggi più remoti e più sicuri. Altre varianti sono offerte, e a seconda delle esigenze di navigazione, si può optare per una deriva a baionetta con possibilità di essere integrata da un bulbo, una versione a doppia chiglia (con pescaggio ridotto a 1.15 m.) o la tradizionale chiglia.

L’interno è sapientemente organizzato, ventilato e luminoso, grazie alle accattivanti finestrature laterali filanti. Questo open space curatissimo offre un’accogliente cabina poppiera, di tipo armatoriale. Sulla sinistra si trova una pratica zona cottura con due fuochi, il lavabo, pratici mobiletti per lo stivaggio e predisposizione per il frigo. A dritta un ampio locale wc separato con grandi dimensioni dedicate allo stoccaggio. Piacevolmente illuminata e ventilata, la zona living può ospitare comodamente sei persone intorno alla tavola. La cabina di prua, segue la classica forma a V con ampio spazio per due persone. In dinette possono dormire due adulti, e quindi, in caso di ospiti c’è la possibilità di pernottare in ben sei persone.

In sintesi il Maxus Evo 24 rimane trasportabile, ma guadagna in termini di prestazioni e di volume,  è in linea con le attuali tendenze di yacht più grandi con interni contemporanei e linee tese e nervose. Riesce a equilibrare estetica, comodità e performance. Una barca a vela moderna, trasportabile, familiare e economicamente sostenibile. La scommessa è vinta.

Il prezzo della versione Free è di 23.900,00 € IVA esclusa e senza motorizzazione in cantiere.

Richiedi informazioni

Il tuo nome (gradito)

La tua email (richiesto)

Telefono

Oggetto

Il tuo messaggio (richiesto)

Accetto la nota informativa (richiesto)
Privacy Policy

Maxus 26

Categories: Tag:, , , , ,

MAXUS 26 - Dotazioni Standard

Scafo: laminazione in poliestere eseguita a mano. Gel coat Izoftal antiosmotico (Reihnold) a spruzzo colore bianco. Irrobustimento del fondo scafo, base sartiame e prua. Colore bianco.

Coperta e attrezzatura: laminazione in poliestere, sandwich realizzazione con tecnica Airex, superfici di calpestio antiscivolo, rinforzi in corrispondenza delle zone dell’attrezzatura, gel coat (Reihnold) a spruzzo colore bianco. Gavone di prua con chiusura con spazio bombola del gas. Finestrature laterali in polimetilmetacrilato. Tambuccioin polimetilmetacrilato con chiusure scorrevoli. 2 gavoni sulle sedute in pozzetto e gavone centrale. Pulpiti di prua e di poppa, candelieri. 2 gallocce a prua e 2 gallocce apoppa.

Doppie draglie. Fitting in acciaio inossidabile lucidato. 2 winch Andersen 10 e due winch Andersen 10 con strozzascotte. 2 organizer tripli Spinlock e 2 stopper tripli Spinlok. 2 rotaie complete fiocco Bartos. Trasto di randa. Timone a barra. Scaletta di poppa.

Alberatura, sartiame e vele: albero in alluminio anodizzato attrezzato. Boma in alluminio anodizzato attrezzato. Crocette acquartierate con sartiame. Arridatoi 10 mm. Manovre fisse: strallo, strallo poppiero, sartiame in acciaio. Manovre correnti (drizza randa, drizza fiocco, amantiglio, scotta randa e scotta fiocco, drizze regolazione timone, drizza deriva basculante). Randa full batten su carrelli, fiocco.

Zona di deriva: Zavorra interna di 400 kg. Deriva basculante laminata (in acciaio innossidabile), su sistema di bozzelli Ronstan

Interni: gli interni sono realizzati su controstampi e il mobilio è in laminato Anegre. Cabina di prua aperta con cuccetta matrimoniale e mensole. Divaneria e schienali imbottiti e mensole aperte in dinette. Copertura scassa di deriva e tavolo richiudibile e autobloccante in dinette. Top con lavello, mobiletti e mensole sulla sinistra. Locale bagno separato con porta, sulla destra, con mobiletti e lavabo.

Cabina di poppa aperta con doppio matrimoniale e armadietto chiuso. Set di materassi in Punto e tappezzerie. Scaletta di accesso. Gavoni di stivaggio sotto cuccette e divanerie. Ampio vano di stivaggio in bagno.

Impiantistica: Impianto elettrico 12 V e predisposizione CD radio. Predisposizione posto batteria. 5 punti luce interni. Pannello interruttori a led con presa 12V. Pompa di sentina elettrica.

Documento non contrattuale. Ci si riserva il diritto di apportare senza obbligo di preavviso qualunque modifica sulle dotazioni standard e sul prezzo.

DETTAGLI

CaratteristicheValori
Lunghezza fuori tuttom. 8.40
Lunghezza scafom. 7,62
Larghezzam. 2.82
Pescaggio chigliam. 1.70
Pescaggio deriva mobilem. 0.35/1.43
Pescaggio doppia chigliam. 1.25
Peso a vuoto (aprox)kg. 2.350
Ballastkg. 400
MotorizzazioneFb/Eb
Potenza motore min/max5/10 kw – 8/18 kw
Cabine versione stdn. 2 open space
Posti letto versione stdn. 4+2
Bagno versione stdn. 1 separato
Altezza interna (apox)m. 1,83
Superficie velicam2 34
Altezza alberom. 10
ProgettistaArch Jacek Daszkiewicz

ALLEGATI

Scarica listino prezzi, test sailing, info

Maxus 26 - 2017

Ricevi il catalogo completo via email

 

Video Maxus 26 e test sailing

Maxus 26 Test Sailing Bateaux Magazine

Maxus 26 Boat Tube

Maxus 26 Boats.com

Maxus 26 Drone

Maxus 26 Test Sailing Zagle

Linee contemporanee, dritto di prua e spigoli sulle fiancate con poppa larga per una navigazione veloce e sicura. Ergonomia e manovrabilità in comodo pozzetto. Interni confortevoli e luminosi dal design minimal, con rifiniture eccellenti. Possibilità di motorizzazione entro o fuoribordo.

Visualizzazione interni in 3D

http://visualboat.com/pano/voilier/maxus26/maxus26.html

Velocità
Rifiniture
Motore

Il Maxus 26 è stata una delle finaliste del prestigioso European Yacht of the Year 2016, il più importante premio riservato alla cantieristica europea, nella categoria Family Cruiser.

A livello qualitativo e di cura degli interni è sorprendente. Modernità evidente nelle nuove linee dello scafo e nell’adozione dello spigolo, soluzione che ha il duplice vantaggio di rendere la barca più stabile in bolina e più performante, garantendo angoli più stretti. Le forme sono morbide e culminano con una carena potente. Il layout rimane pulito e le manovre sono studiate per una navigazione in equipaggio ridotto o in solitario.

Molto lunghe le sedute che si protraggono dalla tuga fino all’estremità della poppa o quasi. Questa scelta avvantaggia sicuramente l’ospitalità a bordo del Maxus, ideale quindi per crociere con tanti amici a bordo, e consente di stendersi comodamente a prendere il sole in rada.

Ottima linea per la tuga, che suggerisce un senso di protezione all’equipaggio (non ci scordiamo che il cantiere è polacco e quindi molto sensibile a navigazioni più “nordiche”) che può lavorare tranquillamente anche in piedi. Eleganti le finestrature da cui entra luce naturale a illuminare gli interni.

Gli interni, come da dna del cantiere, sono open space, luminosi e con un’altezza stupefacente (1.83 m.). Degni di una categoria superiore i letti matrimoniali a prua e a poppa, e accogliente e spaziosa la dinette centrale. Il bagno, separato dal resto degli ambienti è molto spazioso e ha una grande area per lo stivaggio. La cucina ad angolo è molto funzionale. I comodi divani della dinette possono essere trasformati per l’occasione in cuccette di guardia o per ospitare in tutta comodità qualcuno inatteso a bordo. L’armatore potrà scegliere tra due allestimenti interni, secondo il numero di ospiti che ritiene utile, scegliendo se privilegiare l’area cottura a scapito della seduta di sinistra, o ridurre leggermente lo spazio della cucina per arrivare ad avere una dinette più lunga in quel lato (1.90 m.). La lunghezza della dinette di destra è sempre 2 metri. Entrambe le cabine possono essere chiuse. Allestimenti interni ed esterni, impiantistica ed elettronica, sono scelti dal cliente, come pure le tonalità del legno del mobilio e del paiolato, i colori delle tappezzerie e dei dettagli.

La versatilità delle soluzioni proposte dal cantiere, e la possibilità di personalizzazione del Maxus 26, la rende unica nella sua categoria. L’allestimento Comfort Cruiser, proposto dal cantiere come package, è sino ad oggi predominante.

La versione bichiglia del Maxus 26 è ideale per le navigazioni, dove le escursioni delle maree sono più marcate, ma è anche un’ottima soluzione per aree di navigazione lagunari o dove il pescaggio è limitato. La monochiglia resta comunque disponibile per i velisti più classici.

Per quanto riguarda la motorizzazione il Maxus 26 può essere dotato di motore fuoribordo fino a un max. di 10 hp. L’entrobordo proposto dal cantiere è il Nanni diesel da 14 o10 hp in linea d’asse o con saildrive. Il fuoribordo può essere posizionato anche nel gavone poppiero, opportunamente predisposto per aspirazione e scarichi con i comandi in pozzetto. Soluzione ideale per chi predilige l’utilizzo minimo del motore e facili revisioni, tipiche del fuoribordo con un notevole risparmio e gli effetti di un entrobordo.

Richiedi informazioni

Il tuo nome (gradito)

La tua email (richiesto)

Telefono

Oggetto

Il tuo messaggio (richiesto)

Accetto la nota informativa (richiesto)
Privacy Policy